Excite

Roma, ai semafori basta con lavavetri e giocolieri

Secondo alcune indiscrezioni il Campidoglio dal primo novembre dovrebbe rendere attiva un'ordinanza che vieterebbe di esercitare "mestieri non autorizzati sul suolo pubblico e di turbare il traffico". Stop, quindi, ai lavavetri, ai giocolieri che presidiano ogni giorno i semafori di Roma. Ma l'ufficio stampa del Campidoglio pare abbia smentito queste indiscrezioni.

Qualora però il contenuto dell'ordinanza prevedesse effettivamente quanto reso noto, si prevedono tempi duri per tutti quegli abusivi che popolano le strade della Capitale. A quanto pare l'ordinanza di Roma conterrà non solo sanzioni, ma anche la possibilità di un reinserimento sociale qualora si appurino condizioni di sfruttamento. L'entrata in vigore pare sia vincolata all'ingresso definitivo di 200 vigili urbani sui 600 previsti entro il 2011.

Qualora la norma dovesse entrare in vigore il lavavetri clandestino che verrà fermato sarà accompagnato nei centri di identificazione ed espulsione; le donne, i bambini e le vittime del "racket dei semafori" saranno fatti seguire da assistenti sociali. Il lavavetri non clandestino sarà multato, secondo quanto previsto nell'articolo 650 del codice penale, fino a 200 euro e gli verrà sequestrata l'attrezzatura.

La notizia dell'ordinanaza ha suscitato la reazione di alcuni parlamentari del Pd, Prc e Sinistra e Libertà che, armati di sapone e spazole, hanno manifestato contro l'ordinanza al semaforo di piazza San Marco sotto al Campidoglio.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017