Excite

Roma, al Complesso del Vittoriano la mostra "In Attesa del Vento"

Dal 14 ottobre all'8 novembre al Complesso del Vittoriano, a Roma, si svolgerà la mostra di Angelo Aligia, "In Attesa del Vento". Ospitata nella Sala Giubileo e curata da Andrea Romoli Barberini, l'esposizione darà ai visitatori la possibilità di ammirare una sezione dedicata alle 12 opere a parete appartenenti al ciclo Terra Madre realizzate tra il 2007 e il 2009 e una sezione dedicata all'installazione Arcaiche trasparenze. La mostra sarà a ingresso libero.

L'artista Angelo Aligia è nato a Maierà, in provincia di Cosenza, nel 1959. Da giovanissimo Aligia si è dedicato alla scultura in cui, si legge sul comunicato stampa dell'evento, ha trasferito l'esigenza di un rapporto con un principio originale e antropologico, come condizione autentica vitale dell'essere umano oltre le differenze individuali e storiche. L'artista ha preso parte a numerose mostre personali e collettive in spazi pubblici e gallerie private, sia in Italia che all'estero.

Nel testo in catalogo di Romoli Barberini è scritto: "L'opera necessita di un ambiente suo proprio. Lo invade per intero senza ammettere null'altro che la propria presenza e quella di chi ne fruisce che, a sua volta, si troverà come interrogato da una sinestesia in cui immagini e suoni sembrano concorrere alla composizione di un rebus. Il quesito è dato dalla compresenza, in uno spazio comune e praticabile, da oggetti dalla tangibile fisicità (le costruzioni con pannelli di canne), da giochi di luce e ombra (ottenuti con le stesse costruzioni), che evocano una metropoli contemporanea illusoria, e dal fruscio del vento attraverso un canneto. Completano l’opera alcune sedie. Su una di esse siede il calco in gesso di un uomo, il simulacro dell'artista che ad un tempo contempla e partecipa all'enigma, quasi invitando l'osservatore a fare altrettanto, prendendo posto sulle sedie vuote".

Foto: teknemedia.net

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017