Excite

Arte, la mostra di Claudio Massimi a Roma

Il Cubofuturismo nasce nella prima metà del Novecento come fusione sintattica e strutturale delle maggiori correnti artistiche dell’epoca: il Cubismo e il Futurismo, Picasso e Braque, Balla e Boccioni. Dalla sintesi delle due arti nasce un movimento pittorico inedito, ardito e intellettuale: il Cubofuturismo, avanguardia del secolo scorso che rivive oggi nella mostra personale di Claudio Massimi, a Roma dal 19 marzo.

La mostra avrà luogo dal 19 al 29 marzo 2011 nella Galleria d’arte moderna e contemporanea di Trastevere, in via dell’Arco di Calisto, localizzata nel cuore storico della Capitale dove tra strade strette e botteghe di artigiani si respira ancora quel fascino e quell’atmosfera dei secoli passati. Nella cornice romantica di Roma prendono le mosse le avanguardie del Novecento nelle incisioni e nelle pitture, nelle tempere e negli acquerelli Massimi, uno dei principali esponenti del Cubofuturismo romano.

La mostra Nuove espressioni del Cubofuturismo ripercorre le tappe principali della produzione artistica di Massimi, maturata nel corso di oltre trentacinque anni di attività. Nell’esposizione personale si denota la figura di una grande artista poliedrico e sperimentatore, che ha fatto suoi gli stilemi e i colori dell’arte di Picasso e di Braque, ma anche del movimento vorticoso e irreale del Futurismo di Balla e Boccioni.

I temi preferiti del maestro sono i paesaggi, metafora di libertà e di spazi infiniti, gli alberi mossi dal vento, i cavalli indomiti e selvaggi. E poi la figura umana, la passione per la musica e per la letteratura. La mostra è ad ingresso gratuito.

(Foto © atelierdegliartisti)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017