Excite

Roma, le indiscrezioni sulla tassa di soggiorno per i turisti ricchi

Da tempo si parla dell'ipotesi di introdurre una tassa di soggiorno per i turisti d'elite in visita a Roma, ossia per tutti quei turisti che scelgono di soggiornare in alberghi di lusso a quattro o cinque stelle presenti in città e in questi giorni alcune indiscrezioni hanno fatto tornare alla ribalta la questione.

Secondo tali indiscrezioni il Campidoglio, sede del Comune di Roma, starebbe studiando la fattibilità del progetto e la possibilità, eventualmente, di inserire questa tassa nel documento di programmazione finanziaria, per finanziare l'amministrazione locale. La "tassa di soggiorno" ammonterebbe a circa 5 euro e dovrebbe essere pagata dai turisti in visita nella Capitale che decidono di soggiornare in alberghi di lusso.

Ma ieri il Campidoglio sembra aver smentito le indiscrezioni sostenendo che nel documento di programmazione finanziaria del Comune di Roma non ci sarà alcuna tassa di soggiorno per i turisti, così come più volte auspicato dalle associazioni di settore intimorite dal fatto che questa tassa potrebbe ridurre la loro competitività. In una nota diffusa dal Campidoglio si legge: "Non è allo studio alcuna tassa di soggiorno. Nel documento di programmazione finanziaria, ancora in fase di preparazione, non sono previsti nuovi tributi né aumenti di quelli esistenti".

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017