Excite

Roma, stop alle botticelle a Via Veneto e non solo

A Roma, entro la fine del mese, una delibera dirigenziale del Campidoglio stabilirà le nuove regole per le tanto discusse botticelle. Stop al transito su via Veneto o via Sistina e su altre strade troppo trafficate e faticose per i cavalli, perché particolarmente in salita.

Il provvedimento non prevederà, dunque, percorsi stabiliti, ma strade off limits. Per le botticelle, infatti, non è possibile stabilire dei percorsi fissi in quanto mezzi pubblici non di linea. Tra le novità, i vetturini dovranno avere un libretto per annotare gli spostamenti effettuati; sulle carrozze dovranno essere installate tutte le misure di sicurezza, come catarifrangenti e luci; ad ogni cavallo dovrà essere applicato un microchip per il cui acquisto verrà indetto un bando.

Verranno poi realizzate due strutture coperte per la sosta, una nella zona di piazzale Flaminio e l'altra vicino alle Terme di Caracalla, che saranno pronte entro la prossima estate. Qui i vetturini dovranno staccare i cavalli dalle carrozze, farli riposare, poi farli bere e mangiare nelle quattro ore di stop previste nei periodi più caldi. A Villa Borghese, inoltre, verranno allestite nuove stalle nelle quali i cavalli trascorreranno la notte.

Sarà l'ufficio per il trasporto pubblico non di linea del Campidoglio, di concerto con l'ufficio per i diritti degli animali, a redigere la delibera dirigenziale.

Quella delle botticelle è una questione molto delicata. In molti, negli anni, si sono mossi e hanno protestato contro il trattamento riservato a questi poveri animali costretti a molte ore di lavoro in condizioni avverse. Emblematici diversi episodi nei quali i cavalli, in un caso tamponati da un'auto e nell'altro spaventati dal sorpasso di un camion, sono caduti fratturandosi le zampe e per questo motivo fatti morire con un'iniezione letale.

 (foto © LaPresse)

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017