Excite

Ryanair offrirà voli low cost per l'America: rivoluzione storica per il settore aereo

  • Twitter

di Raffaele Natali

E' una di quelle notizie che fanno venire l'acquolina in bocca ai milioni di viaggiatori del mondo: il consiglio di amministrazione di Ryanair ha approvato quest'oggi un progetto che prevede collegamenti aerei low cost tra 14 città europee e altrettante città americane, con biglietti di sola andata a partire da 10 sterline. Una svolta storica per i voli transatlantici: le basi di partenza europee sono Londra, Dublino, Colonia, Berlino più diverse altre tra Spagna, Italia e Scandinavia, mentre le città americane che saranno interessate dalla novità dovrebbero essere New York, Boston, Chicago e Miami. Come riferito a più riprese dal numero uno di Ryanair Michael O'Leary, la rivoluzione sui voli intercontinentali è "sviluppo logico del mercato aereo europeo".

Ritardo di due ore dell'aereo? Ecco come richiedere il rimborso

Fin qui le buone notizie: quella meno positiva riguarda i tempi con cui il progetto dovrebbe decollare. Si parla di almeno quattro o cinque anni prima che il tutto possa essere organizzato.

L'inchiesta: guarda 'Ryanair: il lato nascosto del low cost"

O'Leary vorrebbe lanciare da tempo il low cost sulle rotte Europa-States (un primo progetto parlava di quaranta Dreamliner), ma per ora non ci sono le possibilità pratiche per intavolare il discorso: i ritmi di produzione di questo modello di aereo faticano a stare dietro agli ordinativi delle varie compagnie mondiali. Per questo motivo l'attesa resta lunghissima: "Stiamo discutendo con i produttori sulla fornitura di velivoli a lunga percorrenza - si legge in una nota di Ryanair - ma non diremo niente di più a riguardo".

Per ora l'unica compagnia che garantisce una rotta 'low cost' è la norvegese Air Shuttle: per il collegamento tra lo scalo di Gatwick e il Jfk di New York ci vogliono 208 euro.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017