Excite

Ryanair vuole sostituire Alitalia, O' Leary: "Aumenteremo i voli"

  • Wikimedia Commons

«Alitalia deve essere privatizzata: continuare a volare su rotte dove vende il 30% dei posti con tariffe costosissime, non ha senso». A dirlo è l'amministratore delegato di Ryanair, Michael O' Leary.

«Alitalia è stata rovinata dalla politica e dai sindacati. Spero che la situazione si risollevi, ma siamo già pronti a sostituire i voli domestici che verrebbero tagliati», ha detto in un'intervista al Corriere della Sera, annunciando che «in questi giorni stiamo parlando con diversi aeroporti italiani preoccupati della situazione che si è venuta a creare: se Alitalia taglierà i voli domestici, noi li implementeremo».

«Per ora siamo presenti su 22 aeroporti italiani e trasportiamo 24 milioni di passeggeri, ma tra il 2014 e il 2018 avremo 175 nuovi Boeing e prevediamo una crescita di 110 milioni di passeggeri nel mondo. Mi aspetto che almeno il 30% di questa crescita venga dall’Italia», ha continuato. Anche Ryanair però sta affrontando la crisi e quotidianamente si trova a fronteggiare la rabbia dei passeggeri. «Smetteremo di litigare con la gente per i bagagli e cercheremo di essere meno rigidi, consentendo ad esempio alle signore di portare le loro borse senza doverle infilare nel bagaglio a mano», ha sottolineato.

La compagnia irlandese, poi, ha dovuto anche affrontare la questione delle tasse pagate in Irlanda e non nei Paesi di provenienza dei dipendenti. «L'Irlanda e la legge europea dicono che dobbiamo pagare le tasse qui e noi così facciamo. Quel che è certo è che noi non pagheremo le tasse due volte», ha concluso O'Leary.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020