Excite

Sicilia, proposta la privatizzazione della Valle dei Templi

L'assessore regionale ai Beni culturali del Governo regionale, Antonello Antinoro, ha proposto di affidare ai privati la splendida Valle dei Templi in Sicilia. "Per rendere il più possibile redditizia la gestione dei beni culturali in Sicilia - ha detto l'assessore - dobbiamo affidare a un privato di qualità il pacchetto completo di un sito turistico per trent'anni. Penso ad esempio alla Valle dei Templi o al teatro greco di Siracusa. In cambio – ha aggiunto – i privati dovranno garantirci un canone fisso e alcune opere per l'indotto. Penso alle strade o a un certo numero di alberghi. I nostri beni devono diventare fonte di reddito per la Sicilia”.

La Valle dei Templi è solo uno dei monumenti che potrebbero essere privatizzati. "L'elenco è infinito - ha spiegato Antinoro - dalla Valle dei Templi al teatro greco di Siracusa, dal teatro antico di Taormina a Selinunte o alla Cappella Palatina. Potrei continuare: in Sicilia abbiamo un numero infinito di beni preziosissimi. È ovvio che questo elenco dovrà essere valutato in collaborazione con l'assessorato regionale al Turismo, con il quale deve esserci una strettissima sinergia, e dopo un confronto con esperti e Sovrintendenze".

La proposta al momento ha suscitato polemiche e pareri negativi. La Valle dei Templi è visitata ogni anno da 700mila turisti ed è considerato patrimonio dell'umanità dall'Unesco. Negli ultimi anni, tuttavia, il sito è diventato famoso per la dissennata cementificazione a cui è stato sottoposto.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017