Excite

Siena, dove la magia è di casa

Celebre per il pittoresco Palio estivo, è uno dei gioielli della Toscana e una delle mete più suggestive d'Italia. Il centro medievale è costellato di superbi palazzi gotici, e non si contano le chiese, i musei e gli edifici ricchi di tesori artistici. Il cuore è la magnifica Piazza del Campo, a forma di conchiglia, che sorge sull'area dell'antico foro romano. La naturale irregolarità del terreno è qui risolta in un capolavoro di perfezione e raffinatezza. Nella parte superiore della piazza si ammira la Fonte Gaia mentre nel punto più basso sorge il Palazzo Pubblico, stupendo edificio gotico, immediatamente riconoscibile grazie alla bellissima torre campanaria, alta 102 m, la Torre del Mangia. All'interno c'è il Museo Civico, che ospita una delle opere più importanti della scuola senese, la "Maestà" di Simone Martini, e gli affreschi di Ambrogio Lorenzetti, le magnifiche allegorie note come "Effetti del Buon e del Cattivo Governo".

Siena, gli Hotel più economici

Da non perdere è il Duomo, una delle chiese più belle al mondo. Si tratta di una delle più grandi chiese gotiche italiane ma ha mantenuto anche alcuni elementi romanici, come il Campanile. Sorge su un preesistente edificio sacro, a sua volta costruito su un antichissimo tempio dedicato a Minerva. Il visitatore resta letteralmente abbagliato dalla superlativa facciata di marmo policromo bianco, verde e rosso, iniziata da Giovanni Pisano alla fine del Duecento e terminata verso la fine del XIV secolo. La facciata è romanico-gotica nella parte inferiore, con i tre portali realizzati sempre da Giovanni Pisano, ed è in stile gotico-fiorito nella parte superiore, realizzata da Giovanni di Cecco. All'interno splende la preziosa policromia di marmi che riprende il motivo esterno, immergendolo in uno spazio ricco di penombre e di affascinanti giochi di luce. La scintillante vetrata absidale è opera di Duccio di Buoninsegna. Notevoli sono le quattro sculture di Michelangelo nell'altare Piccolomini, e il San Giovanni Battista scolpito da Donatello. Accanto al Duomo si trova il Museo dell'Opera Metropolitana, che accoglie le 12 statue di profeti e filosofi di Giovanni Pisano che decoravano la facciata. Ma il tesoro che più stupisce è la meravigliosa "Maestà" dipinta agli inizi del XIV secolo da Duccio da Buoninsegna. Alle spalle del Duomo si trova il Battistero di San Giovanni, la cui facciata gotica, pur essendo incompleta nella parte superiore, è un capolavoro. D'obbligo anche una visita alla Pinacoteca Nazionale, che ha sede nel quattrocentesco Palazzo Buonsignori, dove è custodita la più vasta raccolta di arte senese della città: opere di Duccio di Buoninsegna, Ambrogio e Pietro Lorenzetti, Sassetta, Sodoma e Beccafumi. Nella bella Chiesa gotica di San Domenico, si può contemplare la Cappella di Santa Caterina, affrescata dal Sodomia, con episodi che illustrano vita della santa senese.

Siena, gli Hotel più economici

Da non perdere anche il Palazzo Piccolomini e delle Papesse, sublime espressione dell'architettura rinascimentale, e la Loggia della Mercanzia, che segna il passaggio dall'epoca medioevale a quella rinascimentale. A Siena si passa dal fulgore prepotente del Duomo al sopito incantesimo di piccoli scorci nascosti. Un'atmosfera magica aleggia dappertutto, nel dedalo di vie medievali, in piazze che sembrano sbucare inaspettate… si resta ammaliati perché ci si sente fuori dal tempo e perché il calore della gente e l'allegra ospitalità rendono la città davvero unica. E la sera, se ci si sdraia in Piazza del Campo, come fanno i senesi a contemplare il cielo, si scopre che qui la notte è più vellutata, l'aria più leggera, e le stelle molto, molto più vicine…

Siena, gli Hotel più economici


viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017