Excite

Spiagge, la parola di Dio arriva tra i bagnanti

Religione e vacanze, un binomio impossibile? A quanto pare no. Il magazine Panorama ha menzionato alcune spiagge italiane in cui i cosiddetti "missionari dell'estate", ribattezzati anche "vu' pregà", portano la parola di Dio tra i bagnanti.

Sì perché forse il momento migliore per riscoprire la fede è proprio quello del relax estivo. Ecco quindi preti, suore e giovani delle associazioni cattoliche organizzarsi per portare la parola di Dio sotto l'ombrellone. A Vasto, in provincia di Chieti, i preti parlano di Dio utilizzando un megafono; a Mondragone, in provincia di Caserta, le suore della Stella Maris hanno innalzato cappelle itineranti, grazie a speciali gazebo, dove ogni giorno viene recitato il rosario.

Dall'11 al 14 agosto, in costiera Amalfitana, l'associazione nata a Verona da don Andrea Brugnoli, "Sentinelle del mattino", pregherà con i villeggianti. Don Brugnoli, particolarmente attento all'evangelizzazione dei giovani, ha spiegato: "Sia chiaro, la spiaggia è, e resta, un luogo di divertimento. I preti e le suore stanno in chiesa. Per quel che ci riguarda, sulla spiaggia, mandiamo giovani che approcciano coetanei facendo loro un invito: 'Gesù vuole incontrarti'. I giovani in vacanza, a volte criticano la Chiesa, a volte si trovano in sintonia. Comunque la si pensi, l'importante è che si apra un dialogo. Chi vuole, ed è incuriosito dalla parola di Dio, la sera viene accolto a braccia aperte e si unisce al nostro gruppo di preghiera e di riflessione spirituale".

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017