Excite

Spilamberto (Modena), la sagra dell'aceto balsamico

E’ con l’arrivo dell’autunno, mentre tutto si addormenta, che nasce l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Come ogni anno a Spilamberto (Mo), nel primo fine settimana di ottobre, le strade del borgo si riempiono degli aromi della bollitura del mosto. Da venerdì 2 a domenica 4 ottobre nella patria dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena si celebra un momento fondamentale della realizzazione del prezioso prodotto: su grandi fuochi, dentro a larghi e profondi paioli, il succo d’uva viene cotto lentamente a una temperatura che non deve superare i 70 gradi, sino a ridurlo a un mezzo o anche a un terzo del suo volume iniziale.

Dopo questo rito, la base del Balsamico Tradizionale è pronta per essere pazientemente invecchiata in botti di legno diverso, di grandezza a scalare, fino all’ottenimento dei sapori, degli odori e dei colori caratteristici di uno dei prodotti gastronomici più pregiati al mondo.

La città festeggia questo momento sin dalla sera di venerdì 2 ottobre con la proiezione del film documentario di Ermanno Olmi “Terra madre”. Sabato 3 ottobre, per tutta la giornata, sisvolgerà la cottura del mosto a cielo aperto, nei caratteristici “paioli” governati, a fuoco lento, dai maestri delle 15 Comunità che aderiscono alla Consorteria; gli stessi che Domenica 4 ottobre svelerannono i segreti dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena attraverso degustazioni guidate. L’appuntamento, previa prenotazione, è dalle 16.00 alle 17.00 o dalle 18.00 alle 19.00 presso il Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Spilamberto.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017