Excite

Stati Uniti, in aeroporto arriva lo scanner total body

All'aeroporto di Salt Lake City è entrato in funzione lo scanner total body. L'utilizzo dell'apparecchio, che mette a nudo i passeggeri prima dell'imbarco, ha subito scatenato diverse polemiche. Secondo i difensori americani dei diritti civili con questo scanner viene commessa una grave violazione della privacy.

Ma secondo l'azienda Transportation Security Administration (Tsa) lo scanner è non solo sicuro, ma protegge anche la privacy dei passeggeri. L'apparecchio, capace di individuare plastica, ceramica e metalli nascosti sul corpo, produce energia 10mila volte inferiore alle onde emesse da un telefonino. Quindi non c'è alcun rischio per la salute. Per quanto riguarda la privacy, invece, l'anonimato è assicurato dal fatto che l'immagine del corpo nudo non può essere vista dal funzionario della sicurezza vicino al passeggero. Ad analizzare l'immagine è, infatti, l'addetto al controllo seduto dietro un pannello, incapace quindi di vedere il passeggero in carne ed ossa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017