Excite

Svezia: cosa vedere e cosa mangiare nel Paese delle sorprese

La Svezia è un Paese estremamente affascinante che, soprattutto negli ultimi anni, ha beneficiato di un notevole incremento del turismo. Tanti sono gli stereotipi legati allo Stato che, da noi italiani, è spesso conosciuto come il Paese dei “mobili low cost”. Si pensa alla Svezia come a un posto ordinato, civile, freddo, moderno pieno di bellissimi biondi e ragazze altissime. Al di là di questi luoghi comuni, la conoscenza delle attrattive o delle specialità gastronomiche è il più delle volte limitata. Se state pensando di visitare la Svezia ma non avete idea di dove andare e cosa aspettarvi leggete questa guida. Analizzeremo le tre città che affascinano maggiormente i turisti e le specialità culinarie da non perdere…

    Facebook

Stoccolma

È una città dalla forte atmosfera marittima e dall’aria cosmopolita. Ricca di canali in cui spostarsi con il battello, parchi, musei e anime differenti. Tra la primavera e l’estate offre fino a 19 ore di luce piena. La zona di Gamla Stan è uno dei centri medievali meglio preservati d’Europa. Ricco di stradine caratteristiche, viali pieni di ciottoli e case color pastello. È qui che fu fondata la città secoli e secoli fa. A Gamla Stan trova posto il palazzo reale (oltre 600 stanze). In estate si riempie di movida, in inverno sembra la location incantata di una favola. Poco distante e collegata da un piccolo ponte c’è l’isoletta di Skeppsholmen dove trova posto il museo di arte moderna. Nella zona di Skansen potrete ammirare splendidi musei all’aria aperta, zoo e le tipiche casette e panetterie svedesi. È uno dei posti più caratteristici di tutta la città. Impedibile il Castello di Drottningholm, risalente al XVII, secolo, che è stato il primo monumento svedese ad essere riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Infine da non perdere una capatina al museo Vasa dove si trova per intero l’unico vascello del 1600 ancora presente al mondo. È lungo circa 70 metri. La movida e la vita notturna si concentrano nelle zone di Stureplan, nel cuore della città, Kungsgatan e Birger Jarlsgatan.

Goteborg e Malmo

Goteborg è una metropoli immersa tra le coste suggestive e il fervore culturale. La seconda città della Svezia per visitatori. Famosa per i suoi festival, la vita notturna, i ristoranti di prima classe. Appena arrivati d’obbligo procedere per Kungsportsavenyne, il grande viale che attraversa la città che gli svedesi chiamano “Gli Champs Elysées della Svezia”. Imperdibile una visita al giardino botanico, i vasti parchi dove trovano spazio i castelli, i canali in cui passeggiare e una capatina verso i fiordi dove la natura diventa suggestiva. Anche a Malmo esplodono natura e vita culturale. C’è lo skatepark più grande d’Europa, una filarmonica e un corpo di ballo decorati, un parco di divertimenti, decine di musei e il Turning Torso, l'edificio più alto della Svezia: un palazzo che si avvita su stesso girando di 90 gradi, un capolavoro d'architettura. Affascinanti il museo del cioccolato e il Matkaravan, un delizioso mercatino di frutta e verdura proveniente da ogni parte del mondo dove si possono mangiare anche crostacei appena pescati. Il modo migliore per visitare questa città? Un giro in battello tra i canali.

Cosa mangiare

Molti ristoranti svedesi sono presenti nelle migliori guide culinarie del mondo. Il consiglio è quello di prenotare con largo anticipo perché gli svedesi, soprattutto a Stoccolma e Goteborg, amano mangiare fuori. La cena parte dalle 18. Il piatto forte è il pesce, soprattutto il salmone, ma anche i crostacei da provare con le caratteristiche salse all’aneto e alla cipolla. Da provare il cuore di renna affumicato e il salame di alce. I dolci tipici sono spesso alla cannella, yogurt e frutti di bosco. In Svezia è ben radicata la cultura dello street food. Sono infatti centinaia i chioschetti dove assaporare fumanti hot dog serviti con purè di patate e panini con aringhe fritte o marinate.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019