Excite

Terremoto, la Farnesina sconsiglia i viaggi in Giappone

In seguito al devastante terremoto dell’11 marzo che ha colpito le regioni di Miyagi e Iwate a nord-est di Tokyo la Farnesina sconsiglia di intraprendere viaggi nel Paese del Sol Levante. La decisione è arrivata anche in seguito ai comunicati dell’Agenzia Metereologica giapponese che ha messo in guardia sulla possibilità che si verifichino altre scosse sismiche di assestamento.

Oltre alla grave situazione umanitaria che il Giappone sta affrontando, il sisma ha provocato ingenti danni a ferrovie, linee telefoniche e metropolitane in tutta la zona rendendo impossibili molti spostamenti interni. Inoltre l’aeroporto Sendai resterà chiuso spostando molto del traffico aereo sulle linee dell’aeroporto Narita di Tokio che ha ripristino anche molti voli sulle tratte europee ma di fatto il traffico aereo è congestionato, anche molte autostrade del paese sono state chiuse al traffico.

Si raccomanda in particolare di evitare, per il momento, le zone del nord-est del Paese. Per tutti coloro che intendono comunque partire è fondamentale tenersi costantemente aggiornati sull'evoluzione della situazione e di segnalare la propria presenza all'ambasciata italiana a Tokyo o al Consolato Generale a Osaka.

Nonostante molti hotel in Giappone siano predisposti per far fronte a terremoti la situazione è tale per cui si sconsigliano viaggi anche nelle zone lontane da Miyagi e Iwate. Oltre a molte cancellazioni di voli verso il Giappone, la recente catastrofe ha avuto notevoli ripercussioni negative sul turismo in Italia visto che i giapponesi rappresentano una buona fetta del turismo nazionale. Per aggiornamenti in tempo reale sulla situazione si consiglia di visitare il sito viaggiare sicuri.

foto © LaPresse

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017