Excite

Tivoli e le ville romane

Una natura lussureggiante, dai colori smaglianti. Scenari di pace assoluta, affascinanti siti archeologici, ville rinascimentali, borghi fuori dal tempo. Tutto questo nei dintorni di Roma. Dopo aver dedicato alla bellissima capitale l'attenzione che merita, ecco qualche idea per conoscere meglio anche le vicinanze: Tivoli. Sorge sulle pendici dei monti Tiburtini, a circa trenta chilometri da Roma. Fin dal tempo dei romani era un luogo di villeggiatura molto amato: vi si recavano i poeti latini Catullo e Orazio e gli imperatori Traiano e Adriano. E' d'obbligo una passeggiata nella deliziosa cittadina: si parte da Via Campitelli, costellata dalle tipiche case tardo-medievali, e si giunge alla Chiesa di San Pietro alla Carità, fondata nel V secolo. Interessanti sono anche Via del Colle, Vicolo dei Ferri e la Chiesa di Santo Stefano, sconsacrata nel 1872 e trasformata in teatro e abitazione. Da non perdere è la Chiesa di Santa Maria Maggiore, del XIII secolo, con il bel rosone tardogotico.

Tivoli e Roma, Prenota il tuo hotel

A Tivoli si trova la Villa d'Este, celebre, oltre che per il Palazzo, per i Giardini all'italiana realizzati da Pirro Ligorio e da Giacomo Della Porta. Lo spettacolo dei giochi d'acqua, alimentati dal fiume Aniene, le maestose sculture e le infinite terrazze richiamano i Giardini pensili di Babilonia, una delle meraviglie dell'antichità. Fa parte della lista Unesco del patrimonio mondiale e con la sua incredibile concentrazione di ninfei, grotte, fontane e musiche rappresenta un modello di giardino sempre imitato durante il Manierismo e il Barocco.

Tivoli e Roma, Prenota il tuo hotel

Un altro tesoro di Tivoli è il Parco della Villa Gregoriana, luogo dall'atmosfera incantata e sospesa nel tempo. La Grande Cascata offre una visione mozzafiato dell'acqua che precipita con impetuoso fragore da un'altezza di 160 metri. La presenza di vestigia di varie epoche e di eccezionali elementi naturali, come grotte e vedute panoramiche, ne fanno un parco inimitabile dal punto di vista ambientale, storico e artistico. All'interno del bosco rigoglioso e cupo, tra gli alberi giganteschi, serpeggiano sentieri ripidi e piccole gallerie. Massicce rovine su affacciano su voragini vertiginose, e a ogni angolo si aprono magici scorci come la Grotta di Nettuno e la Grotta delle Sirene, scavate nella roccia dall'inesorabile flusso delle acque dell'Aniene.

Tivoli e Roma, Prenota il tuo hotel

Nelle immediate vicinanze di Tivoli si innalza anche un supremo capolavoro d'architettura e urbanistica: la Villa Adriana, la più grande e suggestiva delle ville imperiali romane. E' un complesso di giardini ed edifici, fra cui teatri, biblioteche e terme, che nella loro perfetta armonia costituiscono un esempio unico al mondo di arte tardo ellenistica. Da visitare sono il Teatro Marittimo, le Grandi e le Piccole Terme, e il Canopo, la valletta artificiale che ricrea l'omonima città egizia. Da non perdere anche il Palazzo Imperiale, che era la residenza invernale dell'imperatore, di circa 50.000 metri quadrati, e il Teatro Greco. Entrata anch'essa, come la Villa d'Este, nel Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, la Villa Adriana è conosciuta ed esplorata da più di cinque secoli, ma resta a tutti gli effetti una realtà tuttora ignota e misteriosa. E' senza ombra di dubbio una delle più alte attestazioni del genio costruttivo dei Romani: un vero e proprio campionario di invenzioni architettoniche, a partire dalla forma degli edifici, che non seguono simmetrie regolari, ma sono creati per stupire, dando vita a visuali e prospettive sbalorditive e a costruzioni scenografiche. La villa ha subito l'influenza dello stile sfarzoso e della bellezza preziosa dell'arte greca ed ellenistica, come si vede dalla magnificenza della decorazione, dai marmi colorati, dalle eleganti statue, dai fregi, dagli affreschi e dai mosaici, senza tralasciare i giardini interni. Le superbe rovine, ancora così imponenti dopo quasi due millenni, hanno ammaliato gli artisti di ogni epoca: furono ammirate e studiate dal Palladio, da Raffaello, da Michelangelo e Leonardo, e poi ancora da Borrormini, Piranesi e Canova. Tutti vi cercarono ispirazione per riprodurne le splendide forme e catturarne i segreti.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017