Excite

Torino, al via da sabato la mostra "Egitto. Tesori sommersi"

Archeologia e arte contemporanea insieme. Grazie all'allestimento di Bob Wilson nella Reggia di Venaria Reale, a Torino, sarà possibile ammirare da sabato 7 febbraio la spettacolare mostra "Egitto. Tesori sommersi", che raccoglie alcune delle meraviglie recuperate dal profondo del mare. Con la sua bravura l'artista ha messo in scena un vero e proprio spettacolo che ripercorre la discesa negli abissi e la scoperta di una civiltà sommersa.

Le foto della mostra

Nella mostra, promossa dalla Compagnia di San Paolo in collaborazione con l'Institut Européen d'Archéologie Sous-Marine e la Hilti Foundation, è possibile ammirare oltre 500 reperti recuperati dall'archeologo francese Franck Goddio e dalla sua squadra in 17 anni di ricerche. "E' vero, questa non è una mostra 'filologica' - ha detto Goddio - è un'altra cosa. Ma del resto l'arte egizia si è sviluppata per tremila anni senza grandi modifiche, sostanzialmente contemporanea a se stessa: quindi non è improprio allestirla secondo i criteri di un artista contemporaneo".

L'esposizione raccoglie testimonianze di 1500 anni di storia, dalle ultime dinastie faraoniche a quelle ellenistiche, dal dominio romano a quello bizantino, fino all'era islamica. A rendere più spettacolare il tutto l'allestimento di Wilson, nel quale particolare attenzione è prestata anche al movimento del pubblico. I visitatori, infatti, sono indirizzati a seguire percorsi diversi. In sottofondo una colonna sonora composta da Laurie Anderson, musicista, cantante vocalist, poetessa, performer, artista visiva.

La mostra rappresenta anche un piccolo assaggio dell'ambizioso progetto che l'Unesco vorrebbe realizzare in collaborazione con il Governo egiziano. Ossia un museo subacqueo per ammirare, dagli abissi del mare, il patrimonio culturale e storico rinvenuto nelle acque della Baia di Alessandria.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017