Excite

Tour in bicicletta a Rotterdam

La città di Rotterdam, la seconda dei Paesi Bassi, possiede il più grande porto d'europa e un'importante rete di piste ciclabili. Essa è collegata con il resto del Paese tramite 6000 km di strada ad uso esclusivo delle bici (molto usate dagli olandesi), divisi in 7 itinerari turistici da 30-50 km l'uno. In una giornata è possibile percorrere un itinerario. Il sito del turismo olandese Fietsersbond indica diversi tour in bicicletta a Rotterdam, essendo una città ricostruita di recente (anche per via della dislocazione del porto vecchio) gli itinerari per bici sono molto ampi, sono ben protetti e comodi. Uno di questi attraversa la città tramite il lungofiume. Gli altri collegano il centro urbano con il nord (3 piste ciclabili) e il sud del paese.

L'architettura contemporanea a Rotterdam

Rotterdam è una città contemporanea, in essa sono state costruite delle architetture che hanno caratterizzato l'animo moderno di questa realtà urbana. La città stessa è stata rasa al suolo dai bombardamenti della Luftwaffe, durante la Seconda guerra mondiale, ma è riuscita a rinascere culturalmente anche grazie ai famosi architetti che hanno da anni stabilito la propria sede a Rotterdam, come gli O.M.A. (Rem Koolhas), MVRDV, Erick van Egeraat e Neutelings Riedijk.

Un tour in bicicletta a Rotterdam è il miglior modo per apprezzare la bellezza di queste opere, insieme al rapporto con la natura che queste hanno. E' possibile prenotare un giro in bici con Rotterdam Archiguide, per effettuare una visita guidata. La guida illustrerà le architetture del posto in olandese e in inglese.

Oltre alle famose Kubuswoningen (case a cubo) del quartiere Blaak, andrebbe visitata in bici la piazza Schouwburgplein progettata dai paesaggisti West 8. Questa si trova nei pressi della stazione centrale ed è stata interamente ricostruita negli inizi degli anni '90. Per molti anni è stato uno spazio vuoto indefinito, con il teatro ricostruito dopo i bombardamenti. Questo progetto innovativo ha reso la piazza in questione una sorta di podio spontaneo dove chiunque può esibirsi, concluso dai teatri più importanti dell'area. I quattro pali idraulici rossi sono dei monumentali elementi in metallo, dotati di riflettori, che caraterizzano la piazza. Essi ricordano i tipici carri-ponte dei porti, collegandosi idealmente con l'animo commerciale della città. Questi sono azionabili con l'inserimento di una moneta e si possono direzionare a piacimento per illuminare un punto specifico della piazza o la performance personale. Questi servono anche allo spostamento e all'ancoraggio di strutture temporanee da fissare sulla piazza. Oltre all'uso della bici è possibile utilizzare gli arredi urbani "a vasca" con i roller e gli skate.

Il recupero di Wilheminaplein e il collegamento con Kinderdijk

L'allontanamento delle infrastrutture portuali avvenuto negli anni '90 ha portato a Rotterdam una quantità di spazi nuovi da urbanizzare, come nella penisola di Wilheminaplein dominata dalla torre Montevideo di Francine Houben e dal World Port Centre di Norman Forster. Inoltre è presente in quest'area il nuovo grattacielo disegnato dall'olandese Rem Koolhas.

In questo quartiere sono da visitare anche attività storiche come il Centro olandese della fotografia, il Café Rotterdam (situato nel Cruise terminal, particolare esempio di architettura anni ‘70). Un edificio in stile gotico tra due grandi grattacieli è stato recuperato per diventare l'hotel New York, esso gode di uno stupendo panorama sul Mosa.

Katendrecht, un quartiere malfamato in attesa di un destino simile a quello di Wilheminaplein, conserva ancora le caratteristiche della Rotterdam portuale novecentesca. L'amministrazione offre vantaggiosi finanziamenti per il recupero degli alloggi. Un luogo ristrutturato a Katendrecht, molto apprezzato, è il nuovo ristorante Jonge de Jong (Delistraat, 52).

Oltre al tour urbano in bicicletta a Rotterdam, che tocca punti storici come il vecchio porto del XIV secolo (Oude Haven) o il centro direzionale sul fiume Kop van Zui, è possibile allontanarsi dal nucleo urbano e visitare i mulini a vento di Kinderdijk, le piste ciclabili sono ben collegate a questa zona e sono attrezzate con punti ristoro e riposo.

La primavera è il periodo migliore per il clima e per ammirare i tipici campi di tulipani in fiore. Da non perdere festa della regina che si celebra il 30 Aprile.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020