Excite

Un tour in Città del Vaticano

Città del Vaticano, così come lo conosciamo oggi, è uno Stato creato in seguito ai Patti Lateranensi, del 1929, concordato tramite cui l'Italia riconosceva al Papa la totale sovranità sul territorio dello stato religioso, pur facendo geograficamente parte del territorio romano. Un tour in Vaticano non può non partire dal fulcro centrale, Piazza San Pietro, per poi proseguire in una visita alla basilica e ai musei.

Cosa vedere in Città del Vaticano

Appena si mette piede in Piazza San Pietro, per dare inizio al proprio tour in Vaticano, non si può non respirare l'arte che è presente in ogni angolo, insieme all'alta spiritualità del luogo in cui, settimanalmente, la domenica mattina il Papa espone la sua omelia dinanzi ai fedeli provenienti da tutto il mondo.

Piazza San Pietro
E' la piazza centrale di Città del Vaticano, circondata da un colonnato. E' il simbolo dell'intero Stato: è qui che i fedeli si raccolgono in preghiera nei momenti di difficoltà. Il progetto definitivo della sua realizzazione si deve a Bernini, che intervenne apportando diverse modifiche ai progetti precedenti, su cui successivamente intervenne il Maderno. Significativa è la forma ovale della piazza: rappresenta l'abbraccio della Chiesa che accoglie a braccia aperte i suoi fedeli. La piazza è facilmente raggiungibile dalla metro A, stazione di Ottaviano - San Pietro - Musei Vaticani.

Basilica di San Pietro
L'ingresso della Basilica è posto su Piazza San Pietro e non appena si varca la sua soglia si viene colpiti dalla maestosità dell'edificio sacro e dalla magnificenza aristica che in essa si concentra. La sua costruzione fu iniziata nel 1506 e, nel corso della sua realizzazione, ha visto susseguirsi il lavoro di numerosi artisti, tra cui Raffaello, Michelangelo, Maderno e Bernini, solo per citarne alcuni. Le navate della Basilica contengono un gran numero di statue riproducenti Santi ed altre figure religiose.Tra tutte, merita un particolare interesse la "Pietà" di Michelangelo, posizionata nella prima cappelle che si incontra a destra. Degni di nota sono, indubbiamente, la tomba di Giovanni XXIII, il Baldacchino di San Pietro ed il suo Sepolcro, l'Altare papale ed i bellissimi e preziosi organi. Dalla basilica, si può accedere alle grotte in cui riposano le salme dei papi che si sono succeduti a capo della chiesa.

Musei Vaticani: si parla di musei proprio perchè ci si rifersice ad un complesso di edifici di interesse artistico, religioso ed architettonico. Tra questi, non possono non essere visitati la Pinacoteca Vaticana, il Museo Gregoriano Egizio, i Musei della Biblioteca Apostolica, la Sala dell'Immacolata, la Stanza di Raffaello e, ovviamente la Cappella Sistina, la cui straordinaria bellezza ha fama internazionale.

L'interesse per il Vaticano va ben oltre la religiosità

Un tour in Vaticano è l'occasione unica di incontrare, concentrate in un luogo così poco esteso, un gran numero di opere d'arte, tra le più belle mai create. Non essere cattolici non vuol dire non potersi interessare al luogo, culla d'arte mondiale. Se ci si trova a Roma in vacanza, una tappa a Città del Vaticano è d'obbligo, al di là delle proprie credenze religiose.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018