Excite

Trasporti, previsti disagi per lo sciopero generale del 12 marzo

Si preannuncia difficile la giornata di venerdì 12 marzo per lo sciopero generale proclamato dalla Cgil a favore di un fisco più equo per i lavoratori dipendenti e pensionati e per i diritti dei lavoratori. La mobilitazione prevede l'astensione dal lavoro per quattro ore con manifestazioni in tutte le piazze d'Italia.

Il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, ha spiegato: 'Si tratta di uno sciopero che ha un connotato sindacale. Non ci fermeremo con il 12, ma continueremo perché sono temi che richiedono una mobilitazione che va oltre'. Lo sciopero vuole essere un 'richiamo forte al governo sulle condizione dei lavoratori; alla maggioranza, per la responsabilità che ha, ma anche all'insieme del mondo politico per una risposta vera ai bisogni dei lavoratori e dei pensionati'.

Venerdì 12 dalle 10 alle 14 incroceranno le braccia piloti, assistenti di volo e personale di terra di tutte le compagnie aeree e degli aeroporti sciopereranno; dalle 14 alle 18 si fermerà il trasporto ferroviario. Bus, metro, tram e ferrovie si fermeranno per quattro ore secondo le modalità stabilite localmente e nel rispetto delle fasce di garanzia; navi e traghetti ritarderanno di quattro ore le partenze. La mobilitazione coinvolgerà, con modalità diverse, anche camion, porti, autostrade, personale dell'Anas, autonoleggio, soccorso autostradale, autoscuole, trasporti funebri e impianti a fune per l'intera giornata.

La Cgil ha fatto poi sapere che, come previsto dalla legge sull'esercizio di diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali, la Telecom ha comunicato che a seguito dell'adesione della Slc, la categoria delle telecomunicazioni della Cgil, per l'intero turno di lavoro potrebbero verificarsi disagi per la clientela.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018