Excite

Trekking urbano, XII giornata nazionale: al turismo sostenibile aderiscono 50 comuni italiani

  • Uff.St

di Laura Abbate

Quante volte avete sentito parlare di trekking urbano, la nuova frontiera del turismo sostenibile? Sabato prossimo sarà laGiornata nazionale del trekking urbano e ben 50 comuni hanno scelto di coniugare arte, sapori e sport. La manifestazione è giunta ormai alla dodicesima edizione, e questa nuova forma di partecipazione alla vita del Belpase prende sempre più piede.

Dicevamo che ben 50 città hanno scelto di essere al fianco di Siena e dare vita a percorsi artistici, culturali, culinari e sportivi di grande interesse e spessore. Dal Nord al Sud, l'Italia ha aderito all'importante iniziativa. Ai partecipanti sono offerti svariati itinerari che potranno essere scelti in base alle esigenze di ciascuno. Dal Teatro Villani di Biella ai castelli Normanni di Favignana, per intenderci, non c'è regione che non abbia messo a disposizione le proprie bellezze e i propri sapori. Ancora, i percorsi prevedono la visita di luoghi come i monasteri di Cividale del Friuli, la Fonte Maggiore a Macerata, l’area mineraria Laveria Lamarmora di Iglesias, il palazzo delle Terme Berzieri a Salsomaggiore Terme, gli scorci medievali di Asciano, l’antica Via per Genova a La Spezia e infine, i panorami mozzafiato del Moiariello di Capodimonte e della Pedamentina di San Martino a Napoli.

Il 30 ottobre riapre il Giardino Giapponese a Roma

Dicevamo che fil rouge del trekking urbano sono i sapori. Il titolo della Giornata Nazionale è infatti inequivocabile: "Cibo per l’anima, cibo per il corpo". La cucina infatti è uno dei punti cardine degli itinerari proposti, d'altronde resta parte integrante della tradizione del paese. Insomma, alla bellezza degli occhi si abbinerà anche la bellezza del palato che certamente renderà ancora più piacevole il viaggio alla scoperta di luoghi sconosciuti del nostro Paese.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017