Excite

Il cuore di Napoli resta aperto fino a ottobre

La Napoli sotterranea rimane aperta fino a ottobre regalando a tutti i visitatori una possibilità di conoscere il cuore della città. I lavori di recupero del Tunnel Borbonico sono durati diversi anni ed ora molti dei più suggestivi percorsi sotterranei dell’antica città Partenopea.

Si passa attraverso una caratteristica scala a chiocciola situata dietro Piazza Plebiscito. Da qui è possibile scendere negli ambienti dell’antico acquedotto del Carmignano caratterizzato da enormi cisterne di tufo collegate tra loro e verso la superficie da un complesso sistemi di pozzi.

Questa ricca e fitta rete di cunicoli è stato un rifugio durante la seconda guerra mondiale e ancor oggi un le scritte sui muri lo ricordano ai visitatori. Quindi fino ad ottobre è possibile scoprire i segreti del cuore della antica capitale del Regno delle due sicilie, grazie ad un gruppo di geologi che accompagnano i turisti alla scoperta di un tracciato inusuale e spesso chiuso ai visitatori.

I primi lavori di questi tunnel risalgono all’epoca di Ferdinando II. In principio erano voluti come via fuga in caso di disordini e collegavano il Palazzo Reale con la Caserma di via Morelli, anche se i lavori rimasero incompiuti fino all’arrivo dei Savoia.

I vicoli sotterraneai attraversano volte di mattoni grandi come cattedrali ricche di antiche cimeli e testimonianze illuminate da un pittoresco sistema di illuminazione di grande suggestione. La fine del viaggio nel cuore di Napoli arriva a quello che un tempo fu un deposito di automobili in cui è ancora possibile vedere i resti di alcuni rottami.

foto © zingaro su Flickr

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017