Excite

Scoprire Zanzibar, l'arcipelago delle spezie

Zanzibar, l’arcipelago delle spezie diventa una meta turistica per gli amanti del benessere. Chiodi di garofano, noce moscata, zenzero e cannella hanno reso queste terre famose nell’antichità e ora diventano gli ingredienti per nuovi trattamenti di benessere che, associati al mare cristallino e le splendide spiagge di queste isole africane rendono Zanzibar una meta per il totale relax.

Fiore all’occhiello di Zanzibar è Stone Town, la parte più antica della capitale che si trova che sull’isola di Unguja. La cittadina è perfettamente conservata e vanta un centro storico dalle splendide architetture coloniali. Una passeggiata in questa zona permette di scoprire il vero fascino dell’isola, tra i profumi dei giardini Forodhani e la caratteristica luce delle lampade a olio sparse per tutto il dedalo di vicoli. Qui sorge anche un mercato davvero caratteristico in cui è possibile assaggiare i tradizionali piatti della regione: il kebab, la cassava o il samosa.

Sempre a Stone Town, immerse tra ville coloniali e lussureggianti giardini, sorgono diverse Spa e hotel che offrono trattamenti di benessere sfruttando i principi delle erbe locali. Uno dei trattamenti più rinomati è lo scrub al caffè, fatto con chicchi appena tostati e dal profumo rivitalizzante.

Per conoscere in maniera più dettagliata l’origine delle spezie di Zanzibar, basta allontanarsi dalla frenesia della capitale e visitare le caratteristiche piantagioni di spezie come quella della residenza reale Salome's Garden.

Insomma prendersi cura di se stessi è un motivo in più per una visita a Zanzibar potendo godere appieno delle splendide spiagge e del suo mare incontaminato, tra i luoghi imperdibili dove riposarsi al sole la famosa spiaggia Bwejuu.

foto © eutrophication su Flickr

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017