Excite

L'Eritrea e le sue isole

Oltre alle famose isole Dahlak, situate nella zona della Dancalia in Eritrea, si trovano molte altre isole meno conosciute ma dal grande fascino. Le isole Krum, per esempio, sono un complesso di quattro piccoli lembi terra distanti appena 400 km dalla città costiera di Massawa.

Tutte le isole eritree di questa zona sono di origine vulcanica con fondali ricoperti da coralli e popolati da pesci e tartarughe marine. Il mare e le spiagge sono incantevoli anche se le temperature dell’acqua e leggermente più fredda del Mediterraneo. Le isole dell'Eritrea restano una meta poco conosciuta e incantevole per un viaggio fuori dagli schemi tradizionali.

Dahlak Kebir è l'isola più grande dell'arcipelago. Oltre alla natura l’isola è nota per le sue rovine archeologiche: circa 360 cisterne sotterranee ricavate dal calcare di corallo e un'enorme necropoli, con migliaia di antiche tombe ornate da pietre di basalto.

Il viaggio continua con una visita al pittoresco e caratteristico villaggio Selawit dove si trovano i resti del sito Adel. Qui antiche mura e palazzi in rovina regalano al turista uno dei siti archeologici più interessanti dell’Eritrea. Poi il semisconosciuto villaggio Krum, sulla costa di questo piccolissimo insieme di isole quasi totalmente inesplorate.

Fiore all’occhiello di una vacanza sulle isole eritree sono le immersioni che consentono di visitare uno dei reef più interessanti e meno battuti del mondo. Sulle isole, inoltre, non esistono hotel ed è necessario dormire all’interno delle imbarcazioni che effettuano piccole crociere nell’arcipelago. Alcune di queste in grado di offrire un discreto standard di comfort. E’ consigliabile prenotare la vacanza dall’Italia affidandosi a tour operator che effettuano viaggi in questa zona.

foto © Jacopo O su Flickr

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017