Excite

Nasce un marchio per la qualità dei rifugi alpini

Da oggi i migliori rifugi alpini avranno un marchio di qualità, rilasciato dall’Isnart, per valorizzare questo tipo di strutture ricettive. Il marchio verrà sperimentato prima in Piemonte che vanta il maggiorn numero di rifugi in Italia, ben 245 su circa mille a livello nazionale.

Il marchio sarà simile a quello già utilizzato per certificare alerghi, agriturismo bad&breakfast e campeggi con nome ospitalità Italiana. Quindi per tutti gli amanti della montagna che ogni anno sostano negli splendidi rifugi alpini italiani sarà possibile valutare l’attenzione ambientale e la capacità di diffondere l’amore e cultura della montagna di ogni singolo rifugio.

Dopo il Piemonte il marchio Ospitalità italiana potrà essere diffuso a tutte le regioni italiane che aderiscono all’iniziativa. Il progetto nasce anche con l’intento di difendere il patrimonio storico culturale che i rifugi rappresentano, che ogni anno vede aumentare il numero di pernottamenti. Rispetto al 2000, per esempio, oggi i pernottamenti sono passati da 18 mila a 45 mila, un vero business.

Risulta quindi fondamentale garantire e gestire la qualità del servizio offerto con un marchio che testimoni anche il corretto utilizzo dei prodotti locali in cucina e non solo. Il marchio vuole anche stabilire un livello di igiene, accessibilità e soprattutto rispetto per l’ambiente che rappresenta la vera risorsa di queste strutture ricettive rispetto ai comuni hotel. I turisti che di solito pernottano nei rifugi, secondo le ultime indagini, è infatti giovane e attento all’ambiente e quindi è importante offrire strutture che rispettino queste esigenze in modo da poter dare maggiore affidabilità e sicurezza.

foto © bushpig su Flickr

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017