Excite

Vacanze 2009, brevi e all'insegna del risparmio

Per l'estate 2009 la parola d'ordine sembra essere risparmio. La voglia di vacanza è tanta, ma in tempo di crisi è necessario prestare attenzione al portafoglio. Tanto che secondo i dati dell'indagine condotta dall'associazione nazionale per la difesa e l'orientamento dei consumatori (Adoc) sul turismo estivo, solo il 24 per cento degli italiani si concederà le tanto sognate vacanze.

Chi però ha deciso di non rinunciare a una pausa, ha pensato di organizzare le proprie vacanze acquistando biglietti low cost o provvedendo ad organizzare il viaggio per proprio conto. Il presidente dell'Adoc, Carlo Pileri, ha spiegato: "La prossima estate sarà segnata dal risparmio, solo un quarto degli italiani, il 24 per cento, andrà in vacanza e la maggior parte di questi opterà per viaggi brevi e economici. La crisi di quest'anno ha costretto a ridurre drasticamente i propri giorni di ferie per potersi permettere una vacanza dignitosa e a risparmiare sul superfluo. Tant'è che sono in crescita i viaggi low cost, scelti dal 35 per cento dei partenti e quelli pagati a rate, circa l'8 per cento".

Secondo quanto emerso dall'indagine, inoltre, il mese mese preferito continua ad essere agosto, scelto dal 51 per cento dei vacanzieri, mentre è in crescita del 3 per cento la percentuale di turisti che organizza il suo viaggio a settembre. Alto il numero di camper noleggiati, ma sembra che stia prendendo piede anche il "couch surfing", ossia quel sistema che mette in contatto persone da ogni parte del mondo e attraverso il quale c'è chi mette a disposizione una stanza o un divano permettendo così di viaggiare a costi decisamente bassi. A tal proposito Pileri ha spiegato: "Solo in Italia sono oltre 33mila i 'praticanti', che crescono alla media del 2 per cento l'anno. L'età media è molto bassa, intorno ai 28 anni ma ci sono casi in cui viaggiare in questo modo sono persone ultra sessantenni".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017