Excite

Vacanze, come combattere lo stress da rientro

Per molti italiani le vacanze sono quasi terminate e in molti si apprestano a tornare dietro una scrivania, per sognare ad occhi aperti il prossimo viaggio: a soffrire della cosiddetta “sindrome da rientro” sarà circa il 35% della popolazione, soprattutto “uomini e donne tra i 25 e i 45 anni," avverte lo psichiatra Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento di neuroscienze dell'ospedale Fatebenefratelli di Milano.

Stress da rientro, i sintomi

I sintomi più comuni sono un “senso di stordimento, calo di attenzione, digestione difficile, mal di testa e dolori muscolari, ma anche ansia, abbassamento dell'umore, senso di vuoto, atteggiamento distaccato e irritabilità", spiega il dottor Mencacci. Eppure non si tratta di un fenomeno raro, ma piuttosto di una patologia strettamente correlata alla cosiddetta “sindrome d'adattamento” che si ripresenta “ogni volta che avviene un cambiamento dello stile di vita". Questo perché in vacanza, “il cervello tende ad eliminare ogni informazione ansiogena, per entrare in un 'mood' di serenità totale, ma tornati al lavoro la storia cambia”, continua l’esperto.

Come combattere la sindrome

Per rimediare alla sindrome da rientro non servono farmaci o psicoterapia; basta reinserirsi gradualmente nella routine quotidiana. Ad esempio, è importante rientrare dalle vacanze non immediatamente a ridosso del ritorno in ufficio, magari prevedendo qualche giorno “cuscinetto” che permetterà di ritrovare l’equilibrio dopo il relax e prima dello stress da scrivania.

Lavorare con lentezza, riposare e mangiare bene

“Buttarsi a capofitto nel lavoro da subito non va bene, e pertanto rinviare gli impegni più gravosi spesso si rivela essere un vero e proprio toccasana”, ricorda lo psichiatra. Per ritrovare il proprio equilibrio, è importante anche riposare bene e non provocare un brusco cambiamento del rapporto sonno-veglia; per aiutare il sonno, è importante anche mangiare poi frutta e verdure ed evitare alcolici e cibi pesanti.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017