Excite

Vacanze di Pasqua al Parco Nazionale d'Abruzzo

Probabilmente Darwin dovette raggiungere le Galapagos per effettuare i suoi studi perché non conosceva il Parco Nazionale d'Abruzzo, una delle aree verdi protette più grandi di Italia. Qui si possono ammirare una grande varietà di specie animali distinte: camosci, caprioli, scoiattoli, centinaia di specie diverse di uccelli fra cui, se si è fortunati, anche la splendida Aquila Reale.

Negli ultimi anni il Parco nazionale d'Abruzzo ha visto un sempre maggior afflusso turistico, soprattutto con l'arrivo della bella stagione in occasione delle vacanze di Pasqua. Certo, si tratta di un certo tipo di turismo, più attento e rispettoso nei confronti della Natura. Un turismo che viene definito eco-compatibile, non solo nei confronti di flora e fauna ma anche degli insediamenti umani.

Tra i paesini più affascinati e caratteristici c'è senza dubbio Castel San Vincenzo, in provincia di Isernia, nella parte molisana del Parco. Il paesino sorge nei pressi dell'omonimo lago, dove oltre a rimanere stupefatti davanti ad una Natura che non pensavamo esistesse in Italia, è anche possibile pescare, visitare l'abbazia del VIII secolo d.c., intraprendere meravigliose escursioni alla scoperta del favoloso Monte Marrone.

Le vacanze di Pasqua nel Parco Nazionale d'Abruzzo saranno all'insegna del relax, della cultura e del divertimento. Sarà possibile passeggiare in collina, partire per escursioni in montagna, rilassarsi sulle sponde dei laghi, mangiare i prodotti tipici dei piccoli comuni locali, dove il tempo sembra essersi fermato e in qualunque momento ci si potrebbe imbattere in un vecchietto barbuto delle sembianze di Darwin.

(foto © virtualtourist.com)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018