Excite

Vacanze Egitto, la Farnesina sconsiglia tutti i viaggi

  • esteri.it

“In ragione del progressivo deterioramento del quadro generale di sicurezza” il Ministero degli Esteri sconsiglia i viaggi in tutto l’Egitto. È quanto si legge in una nota diramata dalla Farnesina, che consiglia ai turisti già presenti in Egitto di “continuare ad evitare escursioni fuori dalle istallazioni turistiche ed in particolare nelle città”.

Al momento, “nelle località turistiche del Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Berenice e Hurgada) ed in quelle della costa nord (Marsa Mathrou, El Alamein), non si registrano incidenti né indicazioni di rischio per l’incolumità dei connazionali presenti”. Si stima che ci siano circa 19 mila italiani in Egitto. Nei prossimi giorni, però, con l’inasprirsi degli scontri in Egitto “non sono da escludere azioni dimostrative legate alla situazione di generale instabilità del Paese”.

Per questo la Farnesina “suggerisce di attenersi tassativamente alle indicazioni diramate dalle autorità locali” che “hanno proclamato lo Stato di Emergenza in tutto il Paese, nonché il coprifuoco (dalle 19.00 alle 06.00) in 14 governatorati (Il Cairo, Giza, Alessandria, Suez, Ismailia, Assiut, Sohag, Benisuef, Minya, Sud Sinai, Nord Sinai, Beheira, Qena e Fayoum)”; per quanto riguarda la zona del sud del Sinai, “Sharm è esclusa dalla misura del coprifuoco”.

Questa mattina oltre 700 passeggeri che si erano presentati all’aeroporto di Fiumicino per raggiungere le località turistiche nel Mar Rosso sono stati costretti a rinunciare al viaggio e sono rimasti a terra. I quatto voli in partenza da Milano per Sharm el-Sheikh sono decollati ugualmente – anche se vuoti - per andare a riprendere i turisti italiani che si trovano nella località del Mar Rosso.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020