Excite

Vacanze romane, sulle orme di Audrey Hepburn

Sono trascorsi quasi cinquant'anni da "Vacanze romane", la pellicola del 1953 diretta da William Wyler che fece assaporare anche a Hollywood la magia di Roma, resa immortale anche dal fascino dei due protagonisti, la divina Audrey Hepburn e il fascinoso Gregory Peck, che nel film interpretano la principessa Anna e il giornalista americano Joe Bradley.

    La Presse

L'itinerario di Vacanze romane

Per rivivere l'esperienza della principessa Anna, che si lascia guidare dal "Cicerone" Cary Grant alla scoperta della Capitale, ecco l'itinerario originale delle "vacanze romane" del film, ovviamente a bordo di una Vespa, storico prodotto del made in Italy.

La prima tappa è in via Margutta, la strada del centro storico di Roma che si trova nel cosiddetto quartiere degli stranieri e che nasconde decine di gallerie d'arte e di ristoranti alla moda: è qui che si trova la casa di Joe Bradley (alias Cary Grant), che si affacciava direttamente sulla splendida piazza di Spagna.

Immacabile una sosta alla fontana di Trevi, uno dei luoghi più affollati di Roma, quotidianamente visitata da migliaia di turisti che lanciano una monetina nella speranza di ritornare presto a Roma. Nella bottega di un barbiere che si affaccia proprio sulla celebre fontana, la principessa Anna si fa tagliare i lunghi capelli, creando l'intramontabile look alla Audrey Hepburn.

Ed è in un bar della caratteristica piazza del Pantheon che la principessa Anna fuma la sua prima sigaretta. Celebre anche la scena in cui Cary Grant introduce la sua mano nella Bocca della Verità - situata nel portico della chiesa di Santa Maria in Cosmedin - fingendo di averla persa. Secondo la leggenda, infatti, i bugiardi che introducono la mano nel celebre mascherone resterebbero amputati.

    La Presse

Un assaggio di vacanze romane

E per "assaporare" Roma fino in fondo, non bisogna tralasciare le delizie della cucina che prò non trovano molto spazio nelle "vacanze romane" cinematografiche: dai rigatoni con la pajata ai supplì di riso, passando per gli spaghetti alla carbonara, i bucatini all'amatriciana e i tonnarelli cacio e pepe, senza dimenticare un ipercalorico maritozzo con la panna.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017