Excite

Vacanze a Zante 2011: cosa vedere, cosa mangiare e cosa fare

Ci sono molti motivi per trascorrere le proprie vacanze a Zante nel 2011. Isola greca staccata nello Ionio, a pochi chilometri dalle coste del Peloponneso, deve la sua fama anche al poeta italiano Ugo Foscolo, che qui vi nacque, dedicando al posto anche una sua poesia. Ad ogni modo, perla della Grecia, Zante è amata anche per altre ragioni. Vediamo quali.

Luoghi da vedere

Si chiama “La spiaggia del relitto” ed è ormai un luogho di “culto” dell’isola greca. Si tratta di una spiaggia accessibile solo via mare, circondata da due alture e dominata da un relitto di un vecchio mercantile arrugginito, trasportato in riva dal mare e risalente ad epoche lontane. Per questa ragione, tale lembo di terra risulta essere tra i soggetti fotografici più apprezzati di tutta la Grecia. V’è poi Marathonissi, altra piccola isoletta dell’arcipelago ionico, a brevissima distanza dalla spiaggia di Limni Keri, sulla costa di Zante. Completamente selvaggia e disabitata, priva di costruzioni, è famosa per la baia delle tartarughe che qui si riproducono. Si può visitare in ogni momento a bordo di piccole imbarcazioni. Stessa cosa vale per le grotte di Keri, accessibili solo via mare. Queste, davvero incantevoli, fanno parte del promontorio di Capo Marathia, nella zona sud-ovest dell’isola.

Cosa fare a Zante

Il periodo clou per capitare a Zante, naturalmente, è l’estate. Da giugno ad agosto l’isola si popola di turisti e ogni sera è buona per passarla in compagnia. In estate infatti, ogni notte c’è musica e divertimento per le strade, soprattutto nella parte meridionale dell’isola. Laganas poi, è una località che in agosto diventa una vera e propria Las Vegas, ricca di locali e discoteche ed eventi notturni di ogni tipo.

Gastronomia

Una particolarità dell’isola di Zante sta nel fatto che, oltre alla cucina greca tipica, dal sapore mediterraneo e molto gustosa, è possibile mangiare anche nei vari ristoranti internazionali i quali, grazie ad un turismo molto sviluppato, hanno arricchito la proposta culinaria dell’isola. Ad ogni modo, le tipiche osterie greche hanno il loro fascino particolare. Qui, il pesce è una pietanza d’eccezione. Ottimi anche gli antipasti, come  le tipiche melanzane in salsa di pomodoro, il formaggio al forno, la classica feta greca e il polipo grigliato. Della stretta tradizione di Zante, c’è anche il cosiddetto Bifteki ed il maiale in salsa di vino. Inoltre, da non perdere il noto pesce spada di Zante, come i gamberoni affiancati da una succulenta insalata greca.

Nei dintorni

Se ci si vuole allontanare per qualche ora dal turismo sfrenato, Bochali è il luogo giusto. Si tratta di un paesino minuscolo, arroccato in cima al promontorio che sovrasta la città di Zante. Caratteristico, offre, soprattutto al tramonto un panorama meraviglioso, da cui si domina tutta l’isola. Il porto, con la sua baia, risplende anche di notte, con le sue luci. Inoltre, molti sono i ristorantini tipici presenti in questa località. Se si decide di passare le proprie vacanze a Zante nel 2011, non si può quindi mancare una visita in questo splendido paesino.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017