Excite

Vacanze Zanzibar: foreste, spiagge e mare cristallino

Zanzibar mostra la sua bellezza dal Nord, dal villaggio di Nungwi, la zona di maggiore frequentazione per musica e divertimenti, soprattutto per i più giovani. Per chi intende fermarsi e pernottare qui, è consigliabile trovare una sistemazione direttamente sul posto, si troveranno alternative economiche per tutte le esigenze. Le acque qui sono un invito a tuffarsi. Si tratta infatti dell’unica spiaggia priva di barriera corallina.

Per chi ama la barriera corallina, la costa Est di Zanzibar è percorsa interamente da una chilometrica spiaggia bianca, una delle più belle spiagge del mondo.

I tratti prettamente naturalistici ed incontaminati dal turismo sono quelli del Sud, dove la quasi assenza dei villaggi turistici e dell’intervento invadente dell’uomo, ne fa un paradiso naturalistico indescrivibile.

La città di Stone Town è la capitale di Zanzibar. Un luogo di forti contrasti che lasciano un ricordo intenso in chi la visita. Ricca di vie e di viuzze tortuose, di moschee e di case arabe, dei bazar caratteristici del posto. Molto caratteristiche sono le porte di legno e di bronzo, un ricordo del XIX secolo, quando Zanzibar era senza dubbio uno dei centri commerciali più potenti dell’Oceano Indiano.

Di fronte a Stone Town si estende un arcipelago di bellissime isole, anch’esse un vero capolavoro della natura: Prison Island con le sue tartarughe giganti, Snake Island, Grave Island, tutte adatte per chi ama lo snorkeling.

Per chi volesse proseguire il suo viaggio nell’Isola di Zanzibar, a Nord della capitale si incontra il villaggio Bububu, con la spiaggia di Fuji, bianchissima e finissima, consigliata a chi ama tuffarsi con l’alta marea.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017