Excite

Vancouver, la città più vivibile al mondo

E' Vancouver la città in cui si vive meglio al mondo secondo la classifica del Centro Studi dell'Economist che ha preso in esame 140 metropoli. I requisiti essenziali sono cinque: stabilità, cura della salute, cultura e ambiente, educazione e infrastrutture.

La città canadese ha collezionato ben 98 punti su 100 ed è risultata essere una sorta di città ideale. La città che, invece, ha ottenuto il punteggio più basso (37.5) è Harare, in Zimbabwe. Secondo quanto spiegato dai ricercatori dell'Economist Intelligence Unit nelle città che hanno ottenuto 80 punti o più la gente gode di buoni o ottimi standard di vita; in quelle che si trovano sulla soglia o appena al di sotto dei 50 punti le condizioni sono più difficili; mentre al di sotto di 50 punti la situazione è quantomai complicata.

Per quanto riguarda l'Italia, sono state prese in considerazione Milano e Roma. Il capoluogo lombardo si trova al 50esimo posto, con 89.5 punti; mentre la capitale è al 48esimo, con 89 punti. Non va molto meglio ad altre illustri città come Londra al 51esimo e New York al 56esimo posto.

Subito dopo Vancouver, invece, le città considerate più vivibili sono Vienna, Melbourne, Toronto, Perth, Calgary, Helsinki, Ginevra, Sidney e Zurigo. Nel rapporto del Centro Studi dell'Economist si legge: "Le città che occupano i posti più in alto tendono a essere di medie dimensioni. Si trovano in Paesi sviluppati, con una bassa densità della popolazione, con un'offerta culturale e ricreativa e con bassi livelli di criminalità o problemi infrastrutturali, che possono invece essere provocati da popolazioni di dimensioni maggiori". In fondo alla classifica, infatti, per lo più si trovano metropoli asiatiche, indiane o africane, dove è forte l'instabilità e la povertà delle infrastrutture.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017