Excite

Venezia, in alta stagione 3 euro per fare "pipì"

Dal 3 febbraio i turisti che si recheranno a Venezia, durante il periodo di alta stagione, dovranno pagare 3 euro per poter usufruire dei bagni pubblici. La novità non è la tassa sui servizi igienici, ma il rincaro deciso da una delibera approvata dal Comune su proposta del vicesindaco Michele Vianello nell'ambito del progetto "E-commerce". Se, infatti, il prezzo da pagare per fare "pipì" durante la bassa stagione è di 1,50 euro, per chi prenota online il soggiorno nella città il costo in alta stagione è di 2 euro.

Tariffe diverse per i residenti che, se possessori della "Wc card abbonamento", pagheranno 0,25 centesimi. Il ritocco dei prezzi vuole incentivare a prenotare con anticipo le proprie vacanze, in modo tale da contenere l'afflusso dei turisti. In questo modo a Venezia non ci registreranno più periodi di sovraffollamento accompagnati da periodi morti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017