Excite

Viaggi, boom di crociere e mete italiane

  • Infophoto

Stessa spiaggia, stesso mare: un sondaggio condotto da Assoviaggi-Confesercenti mostra che tre le mete preferite dagli italiani che sono andati in vacanza nell'estate 2012 stravincono le destinazioni del sud Italia, che tengono testa al boom delle crociere, scelte soprattutto grazie ai prezzi particolarmente convenienti.

E' questa la fotografia dell'estate 2012, che vede primeggiare soprattutto villaggi ed alberghi delle località di mare di Campania, Puglia e Calabria: una scelta che sembra influenzata dalla crisi economica, che ha riportato sulle coste italiane i turisti del Belpaese con promozioni e offerte speciali.

Guarda le foto delle mete preferite dagli italiani

Ottimi risultati anche per le grandi capitali europee che, anche quest'anno, hanno fatto registrare il tutto esaurito soprattutto ad agosto. La crisi economica spinge un numero sempre maggiore di persone a boicottare le agenzie di viaggio e ad organizzare la vacanza online, di solito scelto nella declinazione "volo + hotel". Le mete preferite sono le grandi capitali collegate con i voli low cost, soprattutto Parigi, Londra e Valencia.

Va bene anche il turismo "autogestito" in Croazia e quello verso le mete di montagna, che comunque segnano un calo rispetto alle altre destinazioni. La crisi si ripercuote anche sui tempi di prenotazione delle vacanze: se prima era giugno il mese di maggiore attività per le agenzie di viaggio, quest'anno il periodo clou si è spostato alla seconda meta' di luglio, a ridosso della stagione canonica delle ferie.

Tengono la Spagna e le isole Baleari, mentre si segnala un calo della Grecia, dove resistono invece solo le isole. Turismo in calo nei Paesi del Maghreb: l'estate 2012 è stata un mezzo flop per Tunisia, Marocco e Turchia a causa dei timori legati alla stabilità politica e sociale. In picchiata anche il numero delle presenze degli italiani in Egitto e in particolare nel Mar Rosso, fino a qualche tempo fa una delle mete preferite.

A causa dei prezzi non particolarmente convenienti dei voli, è stato poco anche il traffico verso gli Stati Uniti e il Sudamerica, mentre vanno forte le località orientali, soprattutto l'Indonesia, probabilmente perchè l'elevato costo del biglietto aereo è compensato da prezzi molto concorrenziali per le strutture alberghiere. Un vero e proprio boom, infine, quello delle crociere, soprattutto quelle dirette verso lidi mediterranei.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019