Excite

Viaggi, divieto di sigaretta elettronica a bordo di treni e aerei

  • Wikimedia Commons

Negli ultimi mesi in Italia e all'estero si registra un vero e proprio boom di vendite della sigaretta elettronica. Poco si conosce degli effetti sulla salute del fumo passivo delle sigarette elettroniche, tanto che in molti luoghi pubblici il loro utilizzo è stato vietato. Ecco quali sono le misure da adottare per i fumatori delle sigarette elettroniche quando si viaggia a bordo di treni ed aerei.

Le compagnie ferroviarie NTV, Trenord e Trenitalia hanno vietato l'uso delle sigarette elettroniche a bordo dei loro treni. Alcune compagnie aeree, invece, non hanno posto limitazioni per i passeggeri, a patto che si tratti di sigarette elettroniche che non producono vapore: è il caso di Alitalia, Air France ed Easyjet.

Già nel 2009, invece, Ryanair aveva dato il suo ok alle sigarette senza fumo a bordo degli aerei della compagnia low cost. «Dal momento che queste sigarette senza fumo non causano fastidio agli altri passeggeri e possono assicurare un volo più piacevole e senza stress a tutti i passeggeri, i non fumatori non dovranno più lottare con i fumatori lunatici quando hanno bisogno di nicotina», aveva spiegato Stephen McNamara.

A bordo degli aerei, i liquidi al sapore di nicotina che fanno parte del kit della sigaretta elettronica possono essere trasportati nel bagaglio a mano come qualsiasi altri liquido (quindi conservati in una confezione di massimo 100 ml e in una busta di plastica trasparente) oppure in stiva.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017