Excite

Viaggi in auto, in vacanza con Fido

  • Infophoto

Prima di partire per le vacanze in auto con i nostri amici animali, è utile seguire alcuni consigli per garantire il loro benessere anche durante viaggi più lunghi, in moda da assicurare a loro un trasporto ottimale.

Come evitare il mal d'auto

Il mal d'auto per gli animali è un malessere molto comune (colpisce uno su 6), soprattutto se non sono abituati a viaggiare spesso. Capire che un animale soffre di mal d'auto è molto semplice: ipersalivazione, affanno, deglutizioni ripetute, eruttazioni, inquietudine, ansia, tremiti e vomito sono i sintomi più evidenti, che possono variare di intensità a seconda dell’animale.

Guarda le foto dei cagnolini in vacanza

In commercio esistono farmaci specifici contro il mal d’auto, che devono essere somministrati all’animale prima di mettersi in auto e dietro consiglio del veterinario. Comunque conviene tenere l'animale a stomaco vuoto prima di partire e, durante il viaggio, aprire il finestrino quel tanto che basta per garantire il ricambio di aria. Inutile dire che conviene fare soste frequenti, soprattutto durante i viaggi lunghi e dare da bere agli animali un po’ di acqua fresca.

La legge sul trasporto animali in auto

Per evitare di incorrere in multe e sanzioni, bisogna conoscere l'articolo 169 del Nuovo codice della strada che disciplina il trasporto degli animali in auto. La regola prevede che in ogni auto possa essere ospitato un solo animale domestico libero, ovviamente in condizioni che non ostacolino la guida e la sicurezza dei passeggeri e del guidatore, che deve poter disporre della più ampia libertà di movimento possibile. Se invece gli animali domestici da trasportare sono più di uno, devono viaggiare custoditi in uno speciale contenitore o nel vano posteriore al posto di guida, che deve essere separato da una rete divisoria. Se il divisorio è fisso, deve essere autorizzato dall'ufficio del Dipartimento per i Trasporti Terrestri. Le multe, in caso di violazione di queste regole, vanno da 71 a 286 euro ed è anche prevista la decurtazione di un punto dalla patente.

I documenti necessari per viaggiare con gli animali

Per i viaggi nei Paesi dell’Unione Europea, gli animpali domestici devono avere un passaporto, che viene rilasciato semplicemente da veterinario e che permette che gli animali siano identificati, tramite tatuaggio leggibile o microchip. E' bene ricordare che in alcuni Paesi europei è vietato l’ingresso degli esemplari delle razze canine ritenute pericolose.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019