Excite

Viaggi, le buone maniere in aereo

Per chi vola in aereo, spesso è più fastidioso un vicino di poltrona maleducato che una turbolenza in volo: un sondaggio sui lettori di Lonely Planet ha evidenziato i comportamenti più odiati dai passeggeri in aereo e ha stilato un elenco di buone maniere.

Invasione degli spazi e odori sgradevoli

Secondo i risultati del sondaggio, i viaggiatori sono esasperati soprattutto dai compagni di viaggio che non rispettano gli spazi personali – abbassando la poltrona oppure prendendo a calci lo schienale – ma sopportano malvolentieri anche i bambini urlanti, il rumore e gli odori sgradevoli, dal panino alla cipolla portato da casa al vicino che ha un rapporto quantomeno discutibile con il sapone. Un discorso a parte lo merita il diritto di togliersi le scarpe: se il volo è lungo, liberarsi delle scarpe rappresenta un sollievo, ma a patto che i piedi siano puliti e che il cattivo odore non rappresenti un fastidio per gli altri passeggeri.

Un vicino troppo invadente

A irritare i passeggeri a bordo dell’aereo, comunque, sono soprattutto i compagni di viaggio troppo invadenti: parlare a voce alta con il proprio vicino, magari di argomenti fin troppo personali, è estremamente maleducato nei confronti degli altri viaggiatori che sono obbligati dagli spazi limitati ad ascoltare le nostre conversazioni. In molti, pur di isolarsi “acusticamente” si immergono nella lettura di un giornale o di un libro e inforcano le cuffiette per ascoltare un po’ di musica o vedere un film, specialmente se il volo è troppo lungo.

Bebè a bordo

L’educazione, poi, vorrebbe che i vicini di poltrona si spartiscano equamente l’uso dei braccioli che, in uno spazio molto stretto come a bordo dei voli low cost, sono piuttosto stretti: basta fare in modo che il passeggero che siede nel mezzo, tra il posto affacciato sul corridoio e quello sul finestrino, non risulti schiacciato ma abbia almeno la possibilità di sedere comodamente. A quanto pare, poi, la presenza di un bambino a bordo può mettere a dura prova la pazienza dei viaggiatori: i genitori della piccola peste devono garantire agli altri passeggeri un viaggio tranquillo e confortevole, cercando di distrarre il bambino con giochi e altri passatempi.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017