Excite

Viaggi slow, il mondo via terra

Un viaggio intorno alla terra, lungo 467 giorni e 108mila chilometri, senza prendere neanche un aereo, per un totale di 34 Paesi visitati: è l’impresa compiuta da Eddy Cattaneo, un 40enne ingegnere ambientale bergamasco, che cullava da tempo il sogno nel cassetto di fare il giro del mondo in solitaria e descrive questa avventura nel suo libro, “Mondoviaterra”.


La spinta per partire

“Se hai bisogno di fare il giro del mondo, allora a un certo punto prendi e vai, non è che ci sia molto da aggiungere”, scrive Cattaneo, raccontando il momento in cui ha deciso di prendere un periodo di aspettativa dal lavoro: “Come mai? Stai male? Qualcuno in famiglia?”, gli chiede il capo. Eppure Eddy è deciso a seguire la sua rotta, tracciata su una classica cartina, “molto molto vaga ma possibile”. Poi ottiene i visti, compie le vaccinazioni e parte da Padova alla volta di Riga, in bus, prima di raggiungere Russia, Cina, il Pakistan, l’India, il Nepal, la Malaysia, la Thailandia, ancora la Cina. Il percorso è stato per la maggior parte estemporaneo, a seconda dei passaggi e degli incontri fatti, Eddy decideva di volta in volta quale sarebbe stata la sua tappa successiva.


Dall’Asia all’America, via mare

Dopo sei mesi in Asia, poi, per Eddy arriva il momento di salpare alla volta dell’America: dopo lo sbarco a Panama punterà verso sud, alla Terra del Fuoco, per poi un risalire verso il Brasile per riattraversare di nuovo l’Oceano per raggiungere il Marocco e la Mauritania, dove ha soggiornato direttamente nei villaggi e ha contratto anche la malaria e fortunatamente strappa un passaggio in auto fino a Tangeri. Dalle coste che si affacciano sul Mediterraneo, poi, salpa finalmente alla volta dell’Italia.


Un sogno nel cassetto

Per inseguire il suo sogno, Eddy ha speso poco più di 10mila euro (la maggior parte per i viaggi sui cargo): nella cifra sono compresi anche il pc comprato durante il viaggio e un nuovo cellulare per sostituire quello rubato in metro a Shanghai. A proposito di brutte esperienze, una sola è stata davvero spaventosa: "Ero a Timbuctu quando ho deciso di tornare a casa. Sono salito su un pulmino per arrivare a Bamako e durante il viaggio abbiamo bucato, si è incendiato il mio sedile e, investendo 9 mucche, l'autobus si è capovolto su se stesso", ha raccontato.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017