Excite

Come organizzare una visita a Villa d'Este a Tivoli

Inserita nella lista dei beni considerati patrimonio dell'umanità daell'Unesco, Villa d'Este a Tivoli offre ai suoi visitatori la possibilità di perdersi tra innumerevoli e suggestive fontane, ninfei, grotte e giochi d'acqua che arricchiscono il paesaggio di una città ricca di storia e bellezza, che ospita anche la famosa residenza Villa Adriana

La storia di Villa d'Este

Villa d’Este a Tivoli, inserita dall'Unesco nella lista dei beni considerati patrimonio mondiale dell'umanità, è uno straordinario esempio del classico giardino italiano, con la sua fitta concentrazione di piante e fontane che regalano ai suoi visitatori la sensazione di passeggiare in un luogo paradisiaco.

Inserita nel contesto paesaggistico, artistico e storico di Tivoli - che ospita anche altre bellezze architettoniche come Villa Adriana - Villa d'Este prende il nome dal cardinale Ippolito II d’Este che, dopo le delusioni per la mancata elezione pontificia, decise di far realizzare un giardino e un palazzo di rara bellezza e maestosità, le cui sale vennero decorate dai migliori artisti dell'epoca. Alla morte del cardinale e dopo diversi anni in cui il complesso andò in rovina, nel 1851 vennero avviati i lavori di restauro e in breve tempo Villa d'Este ritornò ad essere il punto di riferimento per la vita culturale dell'epoca.

Tutte le fontane del giardino sono alimentate senza alcun congegno meccanico, ma soltanto sfruttando la pressione naturale e il principio deivasi comunicanti. Ne sono un esempio la fontana del Bicchierone (un calice dentellato sovrapposto ad un altro simile, entrambi sorretti da una grande conchiglia) e la fontana di Pegaso (una vasca circolare sormontata da una grande roccia su cui poggia la statua del mitico cavallo alato)

Orari e prezzi

Villa d'Este a Tivoli apre le sue porte ai visitatori alle 8.30 e chiude un'ora prima del tramonto. L'organo idraulico della fontana dell'Organo entra in funzione ogni due ore a partire dalle 10.30, mentre la fontana della Civetta viene messa in funzione ogni giorno, ogni due ore, dalle 10 in poi. Il biglietto costa 6,50 euro (ridotto a 3,25 euro per i giovani tra i 18 e i 24 anni), mentre entrano gratis i minori di 18 anni e gli over 65.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017