Excite

Voli low cost in crisi

Il caro petrolio ha messo in crisi la Ryanair e tutte le compagnie che hanno fatto del low cost un modello di business. La compagnia di voli a basso costo, guidata da Michael O'Leary, ha chiuso lunedì il trimestre aprile-giugno con l'utile in calo dell'85 per cento a 21 milioni di euro e un crollo in Borsa (-22 per cento). La Ryanair rischia ora di chiudere l'anno 2008/2009 con una perdita pari a 60 milioni di euro.

Come se non bastasse, poi, alla famosa compagnia irlandese è stata comminata una sanzione pari a 54mila euro per pubblicità ingannevole. L'Antitrust ha, infatti, multato la società per lo spot dell'aprile 2007 che assicurava i collegamenti da Roma, Pisa, Milano e Venezia "a partire da 10 euro, solo andata, tasse incluse", senza però specificare i costi aggiuntivi relativi al pagamento con carta di credito.

"Le condizioni di mercato sono state difficili nel secondo trimestre — ha affermato l'amministratore delegato della compagnia Michael O`Leary — per l'assenza della Pasqua nel suddetto periodo e l'impatto degli alti costi del petrolio". Per fronteggiare la crisi O`Leary ha annunciato "un taglio medio del 5 per cento nel costo dei suoi biglietti".

"L'era delle tariffe molto basse è dietro di noi - ha detto Willie Walsh, numero uno di British Airways - il settore non ha futuro se non fa entrare i costi nei prezzi". E in realtà le compagnie low cost sembrano già essersi adeguate. Se, infatti, il costo del biglietto è rimasto basso, sono aumentati i costi aggiuntivi quali: il costo del carburante, della prenotazione se non fatta online, del bagaglio da caricare nella stiva, del posto a sedere riservato e del pagamento con carta di credito.

Sembra proprio, quindi, che l'era delle compagnie a basso costo sia giunta al capolinea. Tanto più che l'Unione europea sta preparando una direttiva in base alla quale dal 2012 l'aviazione civile entrerà nella lista dei settori che dovranno pagare per le emissioni di anidride carbonica.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017