Excite

Voli low cost: sale il prezzo con l'acquisto con carta di credito

  • Wikimedia Commons

Acquistare un biglietto aereo per un volo low cost sul sito della compagnia a volte non è conveniente come sembra. Pochi giorni fa l'Antitrust ha multato due compagnie aeree low cost - Ryanair e Vueling - per pratica commerciale scorretta: gli utenti che prenotavano un volo sui siti web delle due compagnie, scoprivano (solo al momento del pagamento e non all’inizio della prenotazione) di dover pagare un sovraprezzo per l’utilizzo della carta di credito.

In particolare, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha inflitto un'ulteriore multa a Ryanair per aver continuato, nonostante i continui reclami dei consumatori, ad applicare prezzi diversi ai biglietti acquistati tramite carca di credito Visa, MasterCard o American Express. Una sanzione che arriva un paio d'anni dopo la multa circa 415mila euro complessivi inflitta a Expedia, eDreams e Opodo.

E Ryanair non è l'unica compagnia ad applicare tasse e sovrapprezzi durante la fase di acquisto: spesso le compagnie low cost attraggono i clienti con offerte particolarmente convenienti e poi "gonfiano" il prezzo finale del biglietto applicando delle commissioni amministrative fino a un massimo di 14 euro a tratta, che si vanno ad aggiungere all’1,5% di commissione già prevista per la gestione dell’intera operazione.

Inoltre, i viaggiatori si vedono addebitare anche le spese per aver contatto il call center della compagnia per richiedere informazioni o presentare reclamo (con tariffe medie di 1,50 euro al minuto). Spesso poi, durante la fase di acquisto, le compagnie aeree offrono servizi a pagamento (prenotazione del posto, assicurazione di viaggio, ecc.) che fanno ulteriormente lievitare il prezzo del biglietto e spesso non sono realmente necessari: se non è interessato, il cliente deve fare attenzione a spuntare le voci relative ai servizi accessori prima di arrivare al pagamento del biglietto.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017