Excite

Volo Roma-Londra della Ryanair: partì con 7 ore di ritardo. Ryanair rimborsa tutti con 5 euro

  • Excite

di Giuseppe Latorraca

"Gentile Signore/a, ci scusiamo per il ritardo del suo recente volo con Ryanair.
Abbiamo organizzato il rimborso sulla sua carta di credito, utilizzata per pagare il volo, con l'importo di 5 euro, per coprire eventuali spese mentre attendeva la partenza del volo
Questo pagamento è valido per tutti i passeggeri, e sarà visibile sul conto in questione entro i prossimi 5-7 giorni lavorativi.
Cordiali saluti
Ryanair Customer Services"
Sfortunatamente, risposte via email a questo indirizzo non potranno essere accettati, corrispondenze con la Ryanair dovranno essere mandate tramite fax al seguente numero - Customer Services
"

E' questo il testo dell'e-mail (tradotta in italiano) che Excite vi mostra, inviata lo scorso 15 ottobre dalla compagnia aerea Ryanair ai passeggeri del volo Roma Ciampino - Londra Stansted del 28 luglio 2012, partito dall'aeroporto di Roma Ciampino con ben 7 ore di ritardo: 7 ore a bivaccare in aeroporto, 7 ore interminabili senza informazioni, 7 ore a fissare un monitor che aggiornava sistematicamente il nuovo orario di partenza.

E pensare che l'aereo stava effettuando le classiche operazioni di manovra sulla pista di decollo, quando poco prima di inpennarsi in volo, uno speaker (in lingua inglese) ha annunciato che l'equipaggio si era accorto di una piccola protuberanza sull'aereo, creatasi probabilmente con l'impatto con un volatile nel volo precedente.

Dopo un'ora di attesa, lo stesso speaker ha annunciato a tutti i passeggeri di scendere dal velivolo ed aspettare comunicazioni in aeroporto.
L'attesa degli oltre 200 passeggeri è stata snervante, tesa, condita dalla completa assenza di informazioni: nessuna hostess Ryanair o personale aereo a dare spiegazioni.
Ad attendere informazioni c'erano mamme in procinto di andare a riprendere bambini reduci da corsi d'inglese, manager d'affari, turisti e appassionati in partenza per le Olimpiadi partite il giorno prima.

La situazione si è fatta insostenibile con il trascorrere delle ore, ed è culminata con le intempreranze dei passeggeri che hanno minacciato di bloccare un altro aereo Ryanair in partenza da Londra nel tardo pomeriggio.

L'aereo è partito solo 7 ore dopo, con danni evidenti ed incalcolabili per i passeggeri

Al danno si è aggiunta la beffa della compagnia irlandese, che lo scorso 15 ottobre ha inviato l'e-mail di cui sopra a quei passeggeri, preannunciando il rimborso "imbarazzante" di 5 euro a passeggero, regolarmente accredidato sulla carta di credito.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020