Excite

Wedding tourism, boom di turisti che si sposano in Italia

  • Wikimedia Commons

Nonostante la crisi che ha colpito tutto il settore del turismo in Italia c’è una fetta di mercato che resiste e che, anzi, è in controtendenza. Si tratta del wedding tourism che continua a segnare dati in crescita: sono tantissimi gli stranieri che scelgono l’Italia per celebrare il proprio matrimonio.

Secondo uno studio elaborato dalla società di consulenza turistica Jfc, nel 2012 sono stati celebrati oltre seimila matrimoni di cittadini stranieri che, complessivamente, hanno fatto registrare 1.221.168 presenze. Il costo medio sostenuto dalle coppie straniere che vengono in Italia a celebrare le proprie nozze è di circa 51 mila euro, il 40% dei quali viene speso per l’albergo e il restante 60% per ristorazione, location, vestito, flower design, servizio fotografico, viaggi, auto, musica ed interprete per la cerimonia.

In generale si spendono oltre 87 milioni per la sola cerimonia, oltre 22 milioni per i viaggi di nozze (l'82% degli stranieri che si sono sposati in Italia resta nel Belpaese anche per trascorrere la luna di miele) e di oltre 204 milioni spesi dagli ospiti per raggiungere gli sposi in Italia in occasione del matrimonio: il tutto per un fatturato totale di oltre 315 milioni di euro per l’intero settore. Gli sposi che scelgono l’Italia per vivere il loro giorno più bello non lasciano nulla al caso: in genere assoldano wedding planner (quelli italiani sono oltre mille) e tour operator specializzati, il 31% dei quali nell’ultimo anno ha organizzato almeno un matrimonio per stranieri.

Il wedding tourism inoltre si rivela anche una risorsa per le casse di quei comuni particolarmente amati dagli sposi stranieri: alcune delle amministrazioni locali, infatti, hanno introdotto a partire dal 2009 una “wedding tax” obbligatoria per tutti coloro che scelgono una location esclusiva per celebrare le proprie nozze. Ad esempio, chi vuole dire sì nella Sala Cuoi d'oro di Cà Vendramin a Venezia deve sborsare 5.000 euro. Stessa cifra anche per sposarsi al Salone del Cinquecento di Palazzo Vecchio, a Firenze, mentre si risparmia a Villa Oscano - Posta dei Donini a Perugia (800 euro) e nella casa di Giulietta, a Verona. Diversi i Comuni che offrono servizi particolarmente utili per gli sposi stranieri, come lo streaming del matrimonio e il servizio interprete.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017